Musica emergente: luci ed ombre viste da un dilettante allo sbaraglio

Con la fine di questo agosto 2016 si sono chiusi i primi 4 anni del progetto TalentOne, nato più per caso che per progettualità vera e propria, e con 100 recensioni all'anno di media non posso che sentirmi soddisfatto perchè, credetemi, tutto avrei pensato tranne che oggi sarei qui a poter affermare che tutto questo ha il suo posticino nel mondo della musica emergente.

Alcune valutazioni, però, sento di doverle condividere con chi mi legge e, purtroppo, non è tutto positivo e, consentitemelo, non è certo tutto oro quello che luccica.

Echo Love

Il vento spazza la vallata, ancora verdeggiante, ed una ciocca di capelli le scivola davanti agli occhi...
Una lacrima disegna la sua guancia mentre il pensiero vola lontano...

Tra il celtico e l'onirico...
Questo può essere definito l'ambiente che si crea ascoltando Echo love...

Un arpeggio di chitarra acustica, effettato leggermente con uno splendido "flanger", crea la giusta suggestione per tutta la durata del pezzo, mentre un bit tra il sincopato ed il vintage, sostiene tutto l'incedere della canzone.

In una notte

I fotogrammi di un vecchio western scorrono sul televisore del salotto mentre lei, davanti allo specchio, si passa il rossetto sulle labbra...
Stasera lo vedrà e sa già come andrà a finire, ma la consapevolezza che non ci sarà futuro le stritola l'anima...

Colori a tinte pastello ed atmosfera molto languida possono essere gli attributi che possiamo legare al singolo apripista del nuovo album di Ottavia Brown.

On the Rox

Gli occhi sono cerchiati di rosso, un'altra notte dedicata al non voler pensare con una bottiglia di wisky in mano è andata via così...
Le mani sono affondate nell'impermeabile mentre la vita che riprende all'alba gli scorre a fianco, borbotta che da domani cambierà vita, ma in fondo sa che non andrà in questo modo...

Energia e tanta anima in questi 4 minuti di canzone che rappresentano benissimo ciò che esprime live questa realtà.

Questi muri

Un'altra giornata irta di difficoltà lo aspetta, la gente che lo circondava è tutta sparita, assieme alla sua falsità e lui sa che anche oggi sarà durissima...

Rabbia e disillusione sono le emozioni che traspaiono da questo singolo di Paolo Passaretti che con questi pochi minuti di rabbia ci mette di fronte al lato più oscuro della società d'oggi che impernia tutto il suo incedere nell'apparire e non nell'essere.

Perfect

La risacca fa da colonna sonora alla sua serata, la brezza del mare accarezza la pelle, uno zippo scatta ed il rosso della brace le illumina lievemente il viso...
Tutto è sereno, tutto è tranquillo, tutto è... perfetto perchè il suo animo è in pace con il mondo...

Tantissima classe e tantissimo gusto in questo singolo di Fabrizio Rispoli che ci regala emozioni di altissimo livello.

Un giorno memorabile

I giorni sono passati lentamente, il peso sullo stomaco è stata la sua compagnia per tutto questo tempo, ma poi è bastato un sì al telefono per far girare la ruota ed ora la sta aspettando sotto casa, comunque sia sarà una serata da ricordare...

Un insieme fatto di groove, energia ed, allo stesso tempo, di grande semplicità.

La prima vera volta

L'alba si introduce tra le fessure della persiana della sua camera da letto, le lenzuola sul pavimento sono il ssegnale di un'altra notte di passione, ma come sempre lui se ne va che è ancora buio lasciandola sola...
Come ogni mattina pensa che è l'ultima volta, ma sa che quando tornerà a cercarla non saprà dire di no...

Rabbia ed energia a cavallo di un groove travolgente sono le caratteristiche che individuano questo singolo dei Diecicento35 che irrompono nel panorama indie in maniera davvero prepotente!

Lovenight

Lei è seduta sulla sdraio della spiagia, la sera si snoda sorniona in riviera, ma il suo cuore sanguina perchè doveva essere la loro notte, però le cose non sono andate come sognava...
Una mano tremante porta una sigaretta alle labbra color fiamma ed una lacrima lascia un solco leggero sul trucco di quel viso...

Energia e sensualità sono il marchio di fabbrica per il primo singolo di Paola iezzi con il quale lancia il suo messaggio al mondo della musica.

Un bit dalle sonorità un po' vintage viene sostenuto da un basso sinth pulsante e preciso sulla cassa.

Funky virus (ft. Randy Brecker & Ada Rovatti)

Le mani si muovono freneticamente sulla tastiera, dallo schermo parrebbe non succedere nulla quando, all'improvviso, una schermata di errore manda tutto in tilt, ancora una volta tutto si blocca lasciandolo con un palmo di naso ed un pugno si abbatte sulla scrivania...

Un funky all'insegna del groove più intenso rappresenta l'ultimo singolo di un mostro sacro del drumming più raffinato e coinvolgente, Tullio De Piscopo!

Pagine

Abbonamento a IlGerone.net - Recensioni musicali di Vainer Broccoli RSS