Giovanni telegrafista

Una stanza in penombra, un vecchio televisore a tubo catodico diffonde riflessi azzurrognoli mentre un film in bianco e nero scorre via come il tempo che non torna più...

Sonorità incredibili, arrangiamento di prim'ordine e tanto groove in questo singolo di Daniela Nardi che riprende, in chiave jazz/swing, un vecchio successo di Enzo Jannacci.

Senza più parole

Una raffica di vento attraversa il parco, lei fissa il vuoto mentre una ciocca di capelli sul viso copre una lacrima...
Lui non c'è più, ma il suo cuore anela quel battito che le riempiva le giornate... domani andrà meglio, ma per ora il dolore l'asfissia...

Un rapporto finito, la voglia di ricominciare, ma con il dolore che lacera...
Un tema mai fuori moda quello delle storie d'amore e dei problemi che nascono quando si arriva al capolinea e proprio questo ambito è il terreno sul quale Giusy Sottile si muove per il primo singolo della sua carriera.

Annalisa Minetti e le sue battaglie, quando poche frasi rischiano di demolire l'immagine di tanti

Di solito su questo sito si parla di musica ed, ovviamente, di argomenti ad essa connessi, ma, ogni tanto, ciò che si legge in rete e, soprattutto, quello che i media ci propongono, porta a riflessioni trasversali che ci coinvolgono portandoci, alle volte, a fare il tipico salto sulla sedia...

Cumal'è

Tardo pomeriggio in città, è sabato ed i locali del centro sono pronti per aperitivi e movida, ma lui non ha più la spinta per quelle serate da fine settimana metropolitano...
Il passare del tempo gli presenta il conto, anche se non vuole ammetterlo...

Atmosfere latine e ritmiche incalzanti sono il biglietto da visita per il ritorno in pista dei Med In Itali che si ripresentano con una formazione decisamente più ambiziosa attraverso la quale propongono un sound decisamente più ricco e colorito rispetto al passato.

Via da qui

Lui si perde nel pozzo profondo dei suoi occhi, le mani cercano quel contatto che lo può portare in paradiso ed il suo desiderio più profondo è che il tempo possa fermarsi fissando, in un fotogramma che dura fino all'infinito, questi momenti di trasporto assoluto...

Via da qui rappresenta il classico esempio di come, anche nella musica, la semplicità dia sempre risultati eccellenti!

Be Bolschoi

Un lunapark in un piccolo paese, le luci delle attrazioni si mescolano in un caleidoscopio di colori mentre gli impianti stereo pompano decibel che si accavallano tra di loro in una cacofonia che fa vibrare il piazzale...

Tanta energia ed un oceano di adrenalina si mescolano in questo pezzo della Babbutzi Orkestar, band milanese che da tempo, ormai, si cimenta in quello che possiamo definire un genere quantomeno originale, il cosiddetto Balkan.

Maestra di ballo

Una soffitta in un palazzo antico, attraverso un abbaino un raggio di sole attraversa la polvere in sospensione e colpisce un vecchio ritratto dalla cornice consumata dal tempo...

Atmosfere in bianco e nero con quel pizzico di malinconia che non può mancare, sono le caratteristiche principali che colpiscono l'ascoltatore in questo singolo degli Scontati.

Una linea di pianoforte molto morbida fa da colonna vertebrale ad un pezzo dalle tinte un po' opache e malinconiche.

News from the moon

Una mattina soleggiata in primavera, la strada di montagna snoda il suo manto d'asfalto attorno a curve molto pericolose e il rombo della moto riempie il silenzio dell'ambiente circostante...
La mano guantata stringe la manopola dell'accelleratore, le marce vengono scalate ed i cavalli del mostro meccanico si scaricano a terra mentre l'adrenalina si diffonde nel centauro che si gode il panorama che sfreccia via...

News from the moon è un insieme di energia, gusto e di voglia di rock...

Da Denso a Shake Up passando dalla vittoria del Festival di Sanremo, un anno dalle mille sfacettature con Roberto Drovandi

Da sempre il mio feeling con la musica ha caratterizzato le mie giornate e questo, forse, rappresenta un fattore fondamentale per comprendere le poche righe di questo mio scritto, le quali, in maniera molto banale, vogliono descrivere quest’ultimo anno che ha caratterizato un incontro decisamente particolare con un personaggio notevolissimo, sia artisticamente, ma soprattutto umanamente: Roberto Drovandi.

Sanremo 2016: Gli amarcord fanno sembrare tutti più bravi? Anche no!

Nell'ambito della maratona sanremese siamo arrivati a commentare la terza serata ovvero quella dedicata alle cosiddette cover.

Come da qualche edizione a questa parte, ogni big, magari con qualche featuring, sceglie, più o meno liberamente, un pezzo che ha fatto la storia e lo ripropone in una sua rivisitazione, pensata all'uopo per il palco dell'Ariston, ed eccoci a farci su due chiacchiere per dare la solita visione svincolata dal luccichio dello show, ma restando ancorati alla questione prettamente musicale.

Pagine

Abbonamento a IlGerone.net - Recensioni musicali di Vainer Broccoli RSS